martedì 24 novembre 2015

Mezzelune con Ripieno di Patate e Pecorino Piccante con Sugo Speziato alle Verdure


Patate, come non amarle!
Mi piacciono in tutti i modi, anche se crudi non sono così appetibili.
Le patate sono fra i primi alimenti che diamo ai bambini per lo svezzamento e solitamente, molto graditi.
I miei  primi ricordi sono legati al purè di patate: io ero abituata a mangiare il purè con patate, sale, latte e burro (tanto burro!), le classiche mashed potatoes. Mentre in Italia, alla mensa della scuola, veniva anche aggiunto il formaggio (tanto tanto!). Quindi la prima volta che l'ho assaggiato, ci sono rimasta male perchè non mi aspettavo questo gusto così diverso dal solito e non capivo perchè.
E poi, patate fritte, montagne di patate fritte: pelate, tagliate a fette e poi a bastoncino (io poi. le affogavo in un mare di ketchup!).
In Italia, la mia cara nonnina mi preparava le patate a brodetto, le patate sotto-e-sopra, le patate arrosto, ma mai le patate come ripieno di una pasta.
Così, le ho preparate io, con questa patate sgraziate, rugose,  bitorzolute e anche con qualche "occhio". Prenderle direttamente da chi le produce è la cosa migliore: non sono belle, ma sono buone ed io tengo più al sapore e al profumo che alla bellezza!

giovedì 19 novembre 2015

Bloomer per Starbooks Redone di Novembre


Impastare è un'arte che si impara da piccoli




Vi ricordate quando giocavate con la plastilina colorata e formavate i vostri primi capolavori?

mercoledì 21 ottobre 2015

Fall Thanksgiving Chicken - Pollo Ripieno per un Thanksgiving Autunnale per MTC n° 51


A volte mi trovo a cercare con la pala nella mia immensa grotta di Aladino dispensa, ingredienti ed utensili atti a cucinare un ottimo piatto.
Per questo MTC, ho dovuto cercare il filo per cucire un pollo, ma non un filo qualsiasi, uno bello resistente!
L'ho trovato nella scatola del cucito di mia nonna, e da qui, aprendolo, sono stata riportata indietro nel tempo.
A volte nella vita, ci troviamo in situazioni di tristezza, di abbandono, di vuoto e quando troviamo un oggetto appartenuto a qualcuno a cui volevamo bene, ci sembra che un raggio di luce ci illumini e tutto l'amore, l'affetto e la vita passata insieme a queste persone ci viene subito in mente e piano piano il vuoto che avevamo sembra lentamente volare via come la foschia in un giorno di sole.

Questo filo.
Questo è il filo che ci lega a passato.
Questo filo non si è mai spezzato e non lo farà mai.
Questo filo ci tiene legate fin dal giorno della nascita
Questo filo non è fragile, ma forte e resistente
Questo filo attacca bottoni, cuce orli e rammenda i calzini
Questo filo ricuce il lembo di stoffa per unire la vita e il passaggio silenzioso
Questo filo....



venerdì 16 ottobre 2015

Pumpkin Raisin Spiced Pull Apart Bread - WORLD BREAD DAY 2015



E' già passato un anno da quando ho partecipato con le trecce di patate profumate al rosmarino,  al World Bread Day di Zorra.
Il tempo vola, come è volata quest'estate. Per la prima volta, sono riuscita a superare un'estate senza quel maledetto "summer blues". Le giornate sono interminabili, bisogna sforzarsi di trovare da fare più del solito: mica si può stare spaparanzati sull'amaca con il ventilatore acceso e una pinacolada con gli ombrellini? Eh no! E poi con i figli, la cosa si fa ancora più difficoltosa e bisogna trovare qualcosa da fare altrimenti parte la solita manfrina "che barba che noia che barba che noia....."!!
Alla fine però ce l'ho fatta e siamo ad ottobre e poco manca alla mia adoratissima stagione delle feste: halloween, thanksgiving, natale!
In questo periodo non c'è niente di meglio che guardare il tramonto spettacolare d'autunno, nero, rosso e giallo, sorseggiando una tisana calda.
E poi parte la mia frenetica ricerca alle zucche più strane e più colorate.
Però la mia preferita rimane la zucca delica.

E voi, soffrite di "summer blues", o non vedete l'ora che arrivino la giornate lunghe lunghe e arrostire al sole e fate parte del popolo "summer pinks"?

Quest'anno propongo una pull apart bread, che ho già proposto in versione salata Pull Apart Bread di Farro e Patate con Zucchini, Mozzarella e Feta ed una versione dolce Cinnamon Sugar Pull Apart Bread


venerdì 25 settembre 2015

Mini Croissant con Salsiccia e Melone per MTChallenge n. 50 - Il Giubileo



Rieccomi! Ancora non ci credo che ho preparato i croissant!!
Eppure gli ingredienti sono proprio quelli di base, semplici, ma come dice Lou, ci vuole tanta, tanta pazienza.
La passione per i croissant nasce quasi insieme a me. Avevo pochi anni e avevo già assaporato i croissant caldi, appena fatti, comprati nelle boulangeries alla periferia di Parigi.
Il croissant aux amandes (con le mandorle), il croissant avec le framboises (con i lamponi) erano fra i preferiti, ma il migliore di tutti era il pain au chocolat (con il cioccolato).
Li comprava mio babbo e me li portava le domeniche mattine mentre volavo sull'altalena, aspettando che passasse il treno delle 9.
Si, perchè, per la gioia di quasi tutti i bambini, abitavo proprio davanti alla ferrovia! Fra le rotaie e il giardino dove c'era l'altalena, c'era solo un recinto, un basso steccato di legno che tremava ogni volta che passava il treno.
E così ogni giorno, guardavo il treno passare davanti a me e mangiavo croissant, fino a quando abbiamo caricato la nostra scassatissima macchinina e siamo partiti, questa volta verso l'Italia, lasciando per sempre la bella casa con il giardino, il treno, l'altalena e i meravigliosi croissants....ma questa è un'altra storia.

Tutti questi ricordi affiorano ancora una volta, mentre preparo i croissant di Lou
Il ripieno è un pò azzardato (vedi note), ma vi assicuro che sono davvero strepitosi!!





giovedì 9 luglio 2015

Mini Muffins con Parmigiano Reggiano #PRChef 2015 - Mini Parmigiano Reggiano Muffins




Quando fa caldo, tanto caldo, l'unica cosa che ho voglia di fare è: niente, mangiare il gelato e pensare al Polo Nord.
Eppure l'estate non è poi così male: dopo comincia l'autunno, la stagione che preferisco in assoluto.
Con questo caldo le cicale sono impazzite e friniscono ad ogni ora del giorno e della notta con una forza incredibile. Ce ne saranno migliaia e ovunque io vada, si fanno sentire con il loro canto estivo monotono e costante.
Per fortuna di notte, c'è ancora qualche timido grillo che si fa sentire....

Nonostante questo "disagio" ho acceso il forno. Ma è stata per una buona causa, visto che questi mini muffin, sono ottimi! Li ho usati come accompagnamento per uno aperitivo e sono stati graditissimi!


martedì 16 giugno 2015

Burger Speziato con Hummus bi Tahina e Ratatouille Aromatica


Ecco, vedo ancora la tavolata apparecchiata su un tavolo da pic-nic, con le panche e il grande secchio pieno di ghiaccio e birre!
Allora, per tavola apparecchiata come si usa dalle mie parti, non intendo la tovaglia e tovaglioli di stoffa, piatti di ceramica e bicchieri di vetro.
No, no , no,  non ci siamo. Non è così che usa dalle mie parti!
Un tavolaccio lasciato fuori alle intemperie, piatti e bicchieroni di carta, posate di plastica, abbondante scotex e tovaglioli di carta, e poi tutti gli ingredienti necessari (the fixins'!) per fare un classico  saturday night hamburger bbq": ketchup (a fiumi!), mayo, hambuger relish, pomodori, cipolle, cheddar, insalata iceberg, bacon, ecc...


giovedì 14 maggio 2015

Insalata d' Orzo con Zucca Caramellata - Caramelised Pumpkin and Pearl Barley Salad



Sono molto orgogliosa di partecipare, per la seconda volta, allo Starbooks. Mai sentito parlare dello Starbooks? Non potete non partecipare a questa bellissima iniziativa!
Lo Starbooks, nasce da un' attento studio di libri di ricette, italiane e internazionali, con lo scopo di capire se le ricette, dagli ingredienti al procedimento, sono state scritte in maniera chiara e dettagliata.
Per me è un onore far parte come Redoner del mese, del gruppo delle Starbookers.
Questo mese è stato messo sotto esame il libro Fresh & Light di Donna Hay

Io ho scelto questa ricetta:  Insalata d'Orzo con Zucca Caramellata
Volete vedere com'è andata? Si?

Allora vi invito a cliccare qui







mercoledì 13 maggio 2015

Spaghetti con Sugo di Pomodoro, Aglio, Olive e Rosmarino - La pomarola della Nonna


Pasta al pomodoro. Difficile non amarla.
Salgo le scale (lei stava al 5 piano, senza ascensore!) e sento il profumo che, come una scia trasparente, esce dalla porta socchiusa.
La nonna ha fatto la pomarola fatta in casa! Con gli odori (sedano, cipolla e carota) e profumato a cottura ultimata, con un ciuffo di basilico fresco.
Comprava i pomodori belli rossi e maturi, al mercato coperto di San Lorenzo a Firenze e poi prendeva l'autobus (per lei è sempre rimasto "il tram") e poi piano piano, saliva le scale fino al quinto piano, con il suo prezioso bottino.
Lei ci metteva una montagna di sugo e, di nascosto, una noce di burro, per rendere la pasta più cremosa e densa.
Difficile non amarla....




venerdì 8 maggio 2015

Domande - Plumcake con Yogurt e Profumate all'Arancia - Gluten Free



Ho letto questa frase di Gheula Canarutto Nemni "Ma tutti questi ostacoli, se vorrà, potrà trasformarli in scalini su cui salire per raggiungere la vetta". 
Parlava di donne nel mondo professionale.
E' dura, durissima per le donne! Conciliare lavoro e famiglia è diventato un gioco da equilibrista in cui devi seriamente bilanciare, perfettamente, tutti gli impegni durante la giornata. Se perdi l'equilibrio, tutto o quasi, cade. 
E allora siamo sempre davanti alle solite, ennesime ed estenuanti domande: che fare? Faccio bene? E se succede questo? E se non succede? E se poi....? 
Domande, solo domande, a tutte le ore del giorno e spesso di notte, perchè non si riesce a dormire con mille domande che sfilano come favolose modelle nella nostra grande e fantasiosa passerella, che è il cervello.
E le risposte? A volte ci sono, a volte no, a volte ci devi pensare ancora e da lì, ancora domande.
Bianco o nero? Solo bianco o solo nero? Magari ci aggiungiamo una leggera sfumatura di rosa e visto che ci siamo, anche un pò di giallo che ci sta bene......
Domande



mercoledì 29 aprile 2015

Stecca o Minibaguette per Starbooks Redone


 Questo pane è stata una piacevolissima sorpresa e non solo per il meraviglioso sapore e croccantezza, ma anche per la preparazione. E' da un pò di tempo a questa parte, che preparo il pane con un prefermento o una biga e devo dire che queste due preparazioni prima di impastare il pane, fanno la differenza! E così è successo per queste stecche o mini baguette.
Il prefermento è facilissimo da fare e si prepara in 5 minuti, poi voi andate a dormire e voilà, il mattino dopo è pronto per impastare!


martedì 28 aprile 2015

Pan di Spagna di Iginio Massari con Crema Inglese Profumata al Limone e Mirtilli Neri di Montagna



Un pan di Spagna? Ma stiamo scherzando? 600 g di uova? Ma quante sono? 10 uova???? Io che scelgo ricette dove al massimo ce ne sono 4!
Senza olio nè burro? Però...... la cosa si fa interessante! Soprattutto per una come me, che di dolci italiani ne ha sempre fatti pochi, pochissimi.
Il motivo sta forse nel fatto che la mia cultura dolciaria inizia oltreoceano e l'abitudine di cambiare unità di misura da cups (tazze graduate) e teaspoons e tablespoons (cucchiaini di dimensioni diversi) a pizzico, una punta o un pugno, mi ha sempre frenato un pò nel realizzare i dolci italiani.
Però....
Accetto la sfida!

martedì 31 marzo 2015

Tre Arance - Sticky Orange Rolls



Tre Arance
Mi ricordo il buio di metà pomeriggio, quando ancora non si accendevano le luci perchè non era ancora sera. 
La lentezza dei movimenti che separano il pomeriggio inoltrato passato a cucire, lavorare a maglia o all'uncinetto.
Sento ancora il rumore dei ferri  che infilano lana con un ritmo costante e l'impercettibile suono che fa l'ago quando buca il telo
In attesa di preparare la cena, fatta dagli avanzi del pranzo oppure da una scodella di latte e caffè con qualche pezzetto di pane raffermo.
Il suono ritmico dell'orologio a muro
Le prime ombre della sera sul muro e sul pavimento in cotto.
Le tre arance nel cesto della frutta.
L'odore della legna e paglia messe nel camino per appiccare il fuoco, che scalderà quelle mani ruvide, callose e fredde
Il vento freddo sulla faccia e il peso del cesto colmo di erba appena tagliata per le bestie, sulla schiena curva, i passi lenti e stanchi.
La vallata che viene avvolta da una leggera bruma silenziosa, che si infila nei borghi, nelle strade, sopra i campi incolti
Il silenzio rotto solo da il suono di una campana in lontananza
E poi silenzio, soltanto.
(IF)

lunedì 30 marzo 2015

I Corvi e l'Albero - Estonian Kringle




I Corvi e l' Albero

Un viaggio nella nebbia
la strada bagnata di pioggia
i campi coperti di neve
un albero, spoglio, i cui rami si stagliano sul fondale bianco come stiletti
e poi i corvi, tanti corvi
accovacciati e fermi
in attesa
di un boccone o di una preda
la nebbia sale
i corvi sentono il gelo che avvolge l'aria
spiccano il volo, insieme
e urlando il loro sgraziato e melanconico gracchiare
se ne vanno
lasciando l'albero più solo.
La vita continua

(I.F.)


La vita continua. E' primavera ormai e sono tornate le rondini e i prati sono distese di margherite e di viole. Il sole splende e l'aria è un misto fra il caldo e il freddo.
Però, c'è ancora tanta voglia di mangiare comfort food, il cibo che ci conforta quando abbiamo bisogno di una coccola e per sentirci meno soli, quando pensiamo alle persone perse nel mondo dei sogni.

domenica 22 marzo 2015

Ciabatte di Paul Hollywood



Ho passato un bel pomeriggio a passare in rassegna centinaia di bancaralle di ogni tipo: borse, vestiti, ricambi per il piano cottura, cinture e tanti "chiccai", quelle di dolci. Oltre ai soliti croccanti, addormentasocere, duri di menta, liquerizie e torroni, ho visto per la prima volta i brigidini alle fragole....ma come? Il brigidino è originario di Lamporecchio ed è una cialdina leggera e croccante aromatizzato all'anice. Ma perchè snaturarlo aromatizzandolo alla fragola?
Pazienza! Mi sono consolata con in ottimo panino con pomodoro e alici fresche presa Dai Pescatori di La Spezia. E poi ho ricarato la dose, sparandomi un secondo panino con polpo e melanzane.
Il tutto, guardando il golfo di La Spezia soleggiato e lanciando qualche boccone di pane ai bellissimi gabbiani che volavano nel cielo.


venerdì 20 marzo 2015

Fiesta Taco Pie


Circa a metà degli anni '70, ho assaggiato il mio primo taco.
Ero a casa dei miei zii e a cena, mia zia, tutta contenta, ha messo in tavola i pomodori, l'insalata, il formaggio grattugiato, la carne macinata soffritta e i tacos. Non avevo mai visto niente del genere e prima di assaggiarlo (perchè non sapevo come fare) ho dovuto aspettare di vedere come facevano gli altri.
Così, ho preso un taco fatto di farina di mais croccante, ho inserito un cucchiaio di carne speziata, poi il formaggio cheddar, poi i pomodori e infine l'insalata. Ho dato il primo morso al mio primo taco, e praticamente si è rotto in mille pezzi, con tutta la farcitura che schizzava in giro per il tavolo... poi mi sono fatta furba, sostituendo i tacos croccanti con le tortillas!!
Nella mia mente di bambina il cibo tex-mex era un'assoluta novità, per me che ero abituata alle lasagne, alle bracioline alla bolognese, alla ribollita, alle orecchiette alle cime di rapa, agli gnocchi alla romana. alla schiacciata alla fiorentina, ma anche al beef stew, agli spaghetti and meatballs, agli hamburger, ai brownies. Ma questi tacos, chi li aveva mai mangiati?

lunedì 16 marzo 2015

Tortino di Grano Saraceno con Bis di Patate, Zucca Delica, Asiago e Mostarda di Pere Piccante


Flavia eccolo qua!
Spero non l'ultimo, perchè questa sfida ha il sapore dell'infinito!


E quindi, ecco la mia prima proposta. Perchè bis di patate? Semplice, ho usato 2 tipi di patata differenti: quella classica a pasta gialla e la patata dolce a pasta arancione.
La patata dolce viene usata molto negli Stati Uniti, in particolar modo durante le festività del Thanksgiving (Giorno del Ringraziamento, 4 giovedì di Novembre di ogni anno), durante il quale si prepara il tacchino ripieno e tutti i contorni, tra cui le patate dolci caramellate.


Queste patate sono molto versatili e si prestano bene sia per le ricette dolci che le salate, come nel  caso del mio tortino.
Ho aggiunto anche la dolcezza della zucca delica e la dolce sapidità del formaggio Asiago. Per renderla più tendente al sapido, ho aggiunto anche il piccante della mostarda e la sfoglia con il grano saraceno, che dà il buon sapore tipico del cibo rustico e verace!

domenica 15 marzo 2015

Cupcake Speziati agli Agrumi


Dedico questi cupcakes alle mie amiche. 
Quelle di vecchia, vecchissima data. 
Quelle che mi sono state accanto per una vita
Quelle che non mi hanno mai lasciato andare
Quelle che quando ci si vede, anche se dopo tanto tempo, è come se fosse ieri
Quelle che non sono mai cambiate. Sono sempre belle
Questi cupcakes sono per voi, Miryam, Ilaria, Annalisa e Loredana.




mercoledì 11 marzo 2015

Chocolate Orange Babka







Erano mesi che la guardavo avidamente. Vedevo foto meravigliose che a guardarle soltanto, mi veniva l'acquolina in bocca. Inseguivo quell'armonia dell'impasto che si muove fra il cioccolato e la cannella. Non ce la farò mai a farla, è troppo complicato, pensavo.
Poi l'ho fatto ed eccola qui! E' un impasto strano: ci ho messo il lievito ma l'impasto non si è comportato come al solito. Non lievitava, rimaneva lì: da qui tutte le ore di lievitazione.
Ma alla fine, la pazienza è stata premiata:
l'impasto morbido e setoso al tatto

giovedì 26 febbraio 2015

Peppermint Patty Kisses - Baci alla Menta


Anna Rita, pensavi di sbrigartela con una sola ricetta di cioccolatini? ;-)

Agli amanti degli after eight e a quelli del gelato alla menta e cioccolato: questi sono per voi!
Ma soprattutto agli amanti dei Peppermint patty americani! Infatti mi sono ispirata a questi cioccolatini con l'aggiunta di una caramella alla menta, tipica delle feste di Natale: il candy cane!



Il pensiero che ho scelto è di Walt Whitman, grande poeta e scrittore americano.
Facciamoci scivolare tutte le ombre sul tetto della nostra indifferenza e illuminiamoci d'immenso con il sole del mattino (cit. e cit.)


mercoledì 25 febbraio 2015

Peanut Brittle Caramel Kisses - Baci con Croccante d'Arachidi e Cuore di Caramello



Questo dovrebbe essere sempre. Quando c'è amore, un vero amore, tutto il resto non conta.
Tutto il resto è buio, nebbia, umido e vento gelido
E' buio, e avresti voglia di sole e cielo azzurro
C'è nebbia, e avresti voglia di vedere il cielo stellato
E' umido, e avresti voglia di sentire la sabbia calda che scivola tra le dita dei piedi
C'è vento gelido, e avresti voglia di volare come un aquilone



Non ho mai fatto un cioccolatino in vita mia (Anna Rita te possino.....!!! Scherzo, lo sai vero?!!!) e devo dire che ho imparato qualcosa di nuovo. Ho aggiunto un altro piccolo tassello al mio piccolo mosaico di "conoscenza" culinaria. Come dico sempre, ho sempre qualcosa da imparare e devo ringraziare Anna Rita e il gruppo di MTChallenge che mi spinge sempre di più a studiare, pensare, inventare, prendermi appunti e disegnare un piatto, una ricetta, un cioccolatino.


martedì 24 febbraio 2015

Salted Peanut Brittle - Croccante d'Arachidi Salate


La prima volta che ho preparato un croccante, ero una ragazzina. Non è stato difficile, ma il procedimento è stato molto lungo. Ed era la prima volta che usavo un termometro per dolci.
 Lo preparo ancora, ma solo una volta l'anno, per Natale.
Questo croccante con le arachidi invece, è decisamente più semplice.


Questa volta, l'ho preparato con le arachidi salate: io amo molto il contrasto/connubio dolce/salato come in questo caso: il caramello salato, il burro salato con il miele...



Non è durato 24 ore.
Purtroppo.
La mia bilancia non è stata contenta........


domenica 22 febbraio 2015

Biscotti Integrali con Burro d'Arachidi e Confettura di Ciligie - Whole Wheat Peanut Butter and Jelly Biscotti





Ho visto questo contest e mi ci sono avvicinata con cautela e anche un pò di timore, visto che il biscotto in questione è uno di quelli che fa parte della tradizione, in particolare di quella della bella città di Prato.
Ovviamente, questo non è un cantuccino, ma alcuni ingredienti e la forma lo possono ricordare.
Il cantuccino ha un posto speciale nei miei ricordi: quando ero bambina accompagnavo i miei nonni a trovare gli amici e i vicini di casa.
Appena varcavi la soglia di casa, vedevo già che i bicchierini venivano messi sulla tavola. Ci facevano sedere e davanti a quel bel camino acceso e ci versavano un goccetto di vin santo, quello fatto in casa.
E immancabilmente, il cantuccino veniva portato in tavola su un piccolo piattino.
E io inzuppavo il biscottino nel vin santo fino a quando era bello "zuppo" e lo mangiavo con golosità.
Però per questi biscotti, la mia parte "oltreoceano" ha avuto il sopravvento e ho preparato un biscotto dal sapore tradizionalmente americano con il burro d'arachidi e la confettura.
E' un azzardo, lo so, ma mi sono ispirata sia alla mia infanzia americana che quella toscana e il risultato sono questi biscotti



venerdì 20 febbraio 2015

Le Arance - Sticky Orange Cake



Voglia di arance
Quelle rosse, belle succose,  che quando le tagli, esce tutto quel liquido zuccherino color rubino
Queste sono le arance che mi piacciono
Mangiate guardando fuori dalla finesta, verso gli Appennini coperti di neve.
E poi tagli una fetta, sottile sottile e la metti controluce.
E vedi quei piccolissimi cristalli che racchiudono quel succo dolce e la luce del sole che trafigge la fettina e colora il tavolo di rosso
Taglio a metà l'arancia e la spremo.



Raccolgo il succo zuccherino e, no, non lo bevo, ma lo verso nello zucchero per preparare la glassa che coprirà e inzupperà questa buonissima torta.
Questa torta sticky, appiccicosa e zuccherosa e bella umida


giovedì 5 febbraio 2015

Petali Croccanti con Zucca Butternut e Semi di Lino Macinati



Il pane. 
Ora: noi tutti siamo capaci di andarlo a comprare.
 Quello fatto dai professionisti: quelli che lo sanno fare per davvero.
Io, nel mio piccolo forno casalingo, cerco sempre di imitare questi artisti. Ma mi mancano lo studio e la pratica per fare un pane professionale!
Così, mi accontento di una pane fatto in casa, con dei buoni risultati, senza avere nè l'esperienza e neanche l'attrezzatura professionale.
Mi piace mescolare gli ingredienti tra loro e cerco sempre farine speciali e particolari per sperimentare il prossimo pane

venerdì 30 gennaio 2015

Sformato di Patate con Caciocavallo e Zucchini




Sformato di Patate con Caciocavallo e Zucchini
1 kg di patate, lessate e sbucciate
150 g caciocavallo, a fettine
4-5 zucchini piccoli (io già a fettine, congelate l'estate scorsa)
Olio extra vergine
Sale
Pepe
Mandorle spellate a lamelle

Scaldare un padella con un filo d'olio. Tagliare gli zucchini a rondelle e versare nella padella. Soffriggere lentamente fino a quando sono ben rosolate. Spegnere il fornello e tenere da parte
Passare le patate lesse nel passaverdure in una ciotola grande. Aggiungere l'equivalente di 4 cucchiai di olio, salare e pepare. Mescolare.
Versare un filo d'olio, tanto quanto basta coprire il fondo e i lati di una pirofila da forno 24 x 24 cm.
Stendere circa 2 cm di patate, appoggiare le fette di caciocavallo e poi gli zucchini.
Coprire il tutto con le patate rimanenti.
Scaldare il forno a 180° C
Infornare e cuocere per 30 minuti.
Trascorsi i 30 minuti, togliere dal forno e cospargere con le mandorle.
Rimettere la teglia in forno e cuocere per altri 5 minuti, o fino a quando le mandorle sono leggermente tostate


Con questa ricetta partecipo al contest di Cappuccino & Cornetto in collaborazione con La Tramontina, categoria sformati





mercoledì 28 gennaio 2015

Insalata di Lenticchie con Senape e Pomodori





Ho voluto provare questa ricetta, tratta dal blog delle Starbookers
E' da tanto che lo voglio fare anche se i pomodorini non sono esattamente di stagione. E allora mi sono fatta coraggio e, anche se sono votata al prodotto stagionale, li ho comprati.

martedì 27 gennaio 2015

lunedì 26 gennaio 2015

Canderli con Pane di Zucca e con Formaggio Piave, dedicati ad Aldo Gorfer






Il canderlo. La prima volta è stato lassù. Sulle cime più alte, innevate e luccicanti come mille diamanti al sole
Lì per la prima volta ho percepito lo straordinario silenzio. Ho sentito il vento soffiare nel ghiaccio e il suono di mille campanellini.
Ho visto il sole accecante, riflesso dai mille diamanti e la roccia nuda e fredda...


Sono passati anni da quella prima volta e di canederli ne ho mangiati tanti, in tutte le salse e brodi.
Ma la domanda è sempre stata: come fanno a farli così tondi?  Il mio amico Christian, mi racconta la barzelletta di come si prende il canederlo e lo si arrotola ben bene sotto l'ascella in modo da conferire la perfetta rotondità!!!
Un giorno Karin mi ha portato a fare un giro sulle montagne, dai suoi parenti in Val Venosta. Abbiamo preso la piccola teleferica che ci ha portato al maso di suo zio, unico modo (a parte arrampicarsi lungo il sentiero ripidissimo) per raggiungerlo, fino a quando hanno costruito una moderna strada.
Sono entrata nel maso e mi si è aperto un mondo nuovo, sconosciuto, misterioso.


lunedì 19 gennaio 2015

Dark Chocolate with Whiskey/Milk Cake - Plumcake al Cioccolato Fondente con Whiskey/Latte



Una torta al cioccolato
O è un plumcake al cioccolato
Qualsiasi dicitura sia, è cioccolatosa, tremendamente cioccolatosa!



Ho sacrificato volentieri gli ultimi quadrati di preziosissimo cioccolato amaro, extra extra extra amaro. Neanche l'ombra dello zucchero. 
Di quello che quando lo scarti, ti guarda e ti dice "vediamo se hai il coraggio di assaggiarmi!". E tu lo fai, perchè non puoi resistere a questo cubetto inviatante


sabato 3 gennaio 2015

Coconut Hummingbird Cake


Le feste sono quasi a termine.
Ora non penso più ai regali, alle grandi mangiate o a cibi speciali che si preparano solo in queste occasioni.
Penso all'attesa e all'arrivo delle persone care
Penso alle risate e agli scherzi
Penso ai visi felici e amati
Penso ai tempi di quando ero bambina ed era la normalità.
Tutto questo mi porta ad attraversare il mio varco immaginario dove tutto è possibile. Dove siamo ancora tutti riuniti insieme, attorno al tavolo o davanti al camino, cercando di sederci sull'unica poltrona sfasciata ma comodissima.